blog

“Un cuore in Palcoscenico” – Prosegue (con grande successo) la Rassegna Teatrale promossa da “Il Dilemma”

Sono già due le opere messe in scena al teatro comunale Re Grillo nell’ambito della rassegna “Un cuore in Palcoscenico”: “I Figli su’ tutti uguali” riadattamento e riscrittura in siciliano di “Filumena Marturano” di Eduardo De Filippo e “Le sorelle Matamè”, adattamento della novella “U Paraninfu “ di Capuana. Entrambe le opere sono state rimaneggiate da Angelo Biondi, fondatore e attore del Dilemma che, insieme alla sorella Luisa, ormai da decenni  contribuiscono ad alimentare la passione per il teatro a Licata. Le due opere sono dei veri e propri cavalli di battaglia della Compagnia e sono state rappresentate in vari centri della Sicilia.

Ultimamente la compagnia ha preso nuovo vigore introducendo anche nuovi elementi, acquisiti dal Laboratorio Teatrale Palcoscenico (in cui si tengono corsi di recitazione sia per bambini e ragazzi che per adulti) diretto da Luisa Biondi e Katia Marino.

Luisa e Angelo Biondi si dicono soddisfatti, soprattutto per l’approvazione del pubblico, che per entrambe le opere, andate in scena per due sere di seguito, ha completamente riempito il Teatro Comunale Re Grillo, facendo registrare il sold out.

Particolarmente attesa è stata “Le sorelle Matamè” che,  rimessa in scena lo scorso inverno, ha vinto la scorsa estate il Festival Regionale della Uilt, organizzato dal Presidente Lillo Ciotta a Campobello, ricevendo sia il premio della Giuria tecnica che del pubblico, oltre che riconoscimenti a singoli attori. Sempre “le Signore Matamè” ha partecipato al Festival del Teatro Dialettale di Castelbuono, ottenendo anche lì un riconoscimento, con giurati del calibro di Leo Gullotta e Fabrizio Ferracane.

L’opera, commedia brillante dalla comicità esilarante, sarà in scena Domenica 2 Febbraio al Teatro Annibale di Messina.




Adesso, l’attesa cresce per “Le Signore Matamè”, sequel della commedia appena andata in scena e frutto della creatività di Angelo Biondi, che ispirato dai personaggi creati dal maestro verista Luigi Capuana, ha pensato bene di dar loro una nuova vita. Gli appuntamenti per sapere come si evolverà la storia sono previsti il 22 e il 23 Febbraio. La rassegna si concluderà il 22 Marzo  con il Gruppo Teatrale “Angelo Maio” e Pietro Barbaro in “Voglio la luna”, con la regia di Antonello Capodici.

Grande è la soddisfazione della Compagnia, dopo i successi ottenuti, ma soprattutto per il gradimento del pubblico licatese (e non solo) che dimostra sempre di apprezzare i momenti di socialità e cultura offerti da chi si spende per il territorio.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *