Emergenza coronavirus a Licata

Il coronavirus non ferma la violenza sulle donne – A Palma di Montechiaro l’iniziativa dell’associazione Multiservice Grazia Di Caro

Un allarme da non sottovalutare.
La situazione di isolamento, imposta dall’emergenza coronavirus, ha purtroppo costretto tante donne vittime di violenza a convivere con i loro aguzzini.
Purtoppo, sono proprio i familiari la principale causa di violenza, e in questo momento è ancora più importante fronteggiare anche questo problema.
Grido di allarme raccolto anche dall’associazione Promozionale Sociale “Multiservice”, di Palma di Montechiaro che continua ad offrire assistenza a tutte le vittime di violenza. Noi abbiamo raccolto l’appello della dottoressa Giusy Amato, presidente dell’associazione.




La stessa assistenza è garantita anche dal Centro Antiviolenza e Antistalking, il numero da contattare è il 1522, anche in tempo di emergenza il supporto è garantito. Lo stesso centro ha anche aderito alla campagna “Antiviolenza Mascherina”, studiata per aiutare le vittime di violenza. Grazie anche all’intervento del presidente Onorario dell’associazione palmese, Salvo Amato, delegato per la provincia di Agrigento presso l’Ente Nazione Attività Culturali, è stato possibile attivare contatti con diversi supermercati della provincia. Sono stati raccolti beni di prima necessità che sono stati redistribuiti dai volontari a tutte quelle famiglie disagiate iscritte nei registri sociali.

Purtroppo il coronavirus non ferma la violenza, è importante segnalare qualsiasi comportamento riprovevole e di abuso di cui, purtroppo, sono vittime le donne.
A questa lodevole iniziativa va il nostro sostegno, ci offriamo anche noi di raccogliere qualsiasi segnalazione e girarla agli organi competenti.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *