licatesi celebri

Gloria Peritore – #lacombattente

Licatesi illustri – Gloria Peritore, #lacombattente

Ci sono persone che nascono per combattere, e a Licata è nata Gloria Peritore.

Quella di Gloria è una favola, che dopo la recente seconda vittoria al Oktagon inizia a prendere sfumature di leggenda. Classe 1988, operatrice nel settore della moda e sul tetto del mondo nella kickboxing, quasi per caso.

A undici anni si è dedicata alla pallamano, arrivando a buoni risultati e disputando campionati in serie A2. Sceglie di studiare a Firenze, dove non trova una squadra, se non distante (a Pontassieve).




 
Due anni dopo ripiega, suo malgrado, sulle palestre, provando di tutto, cercando qualcosa che la entusiasmasse. Approda alla kick boxing senza quasi sapere cos’è, a 21 anni, chiedendosi perfino se non fosse tardi per iniziare. Invece è potente, vivace, determinata ed ha una forza “resilente” ovvero di quelle che riprendono forma dopo aver subito il colpo: la forza del guerriero, che non scalfisce la sua natura dolce, bensì se ne nutre.

Gloria vuole vincere – da subito – e nei suoi primi incontri lo vuole così tanto da perdere, per eccesso di contatto. Prende coscienza che parte delle sconfitte sono dovute alla paura di affrontare e gestire il dolore, ed addestrando mente e corpo a superare queste preoccupazioni, arrivano le rivincite e le consacrazioni, tra cui la più importante: l’esordio da professionista nel 2013.
Nel 2014 conquista l’oro in Spagna ai campionati mondiali, nel 2015 vince l’edizione di Oktagon nella categoria -57 Kg. Lo scorso 16 aprile al Pala Alpitour di Torino si riconferma campionessa di categoria all’Oktagon mandando a KO l’avversaria.
Due vittorie consecutive ad Oktagon fanno di Gloria una delle fighter più forti al mondo, che oltre ad elettrizzanti successi sta regalando a tutti un splendido messaggio di grinta e coraggio.

La storia della kick boxing e delle arti marziali è molto lunga e non si presta a facili spiegazioni. Indubbiamente ogni disciplina, a prescindere dalla finalità perseguita, porta ad percorso personale di riflessione e l’esempio di Gloria incoraggia altre persone – soprattutto ragazze – a dare il meglio di se in ogni preciso istante.

[envira-gallery id="4221"]

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *