blog Cose su Licata

Feste di Maggio. Le 5 bancarelle più rappresentative della festività licatese

Si potrebbe andare ad oltranza, abbiamo però voluto analizzare le bancarelle che più rappresentano le feste di Maggio, unendo tradizioni e particolarità.

 
 




 
Le bancarelle delle sedie 

 Sono il segnale che le bancarelle stanno per arrivare; è infatti consuetudine che siano i venditori di sedie i primi ad arrivare, quelli che ci fanno capire come ormai le feste di maggio sono nell’aria.

È infatti opinione diffusa nella collettività licatese che, “siano i primi ad arrivare e gli ultimi ad andarsene”, a volte anche abbondantemente dopo la fine delle festività

 

 

Panino

Che gli italiani siano amanti del cibo è opinione diffusa, che i licatesi non si sottraggono a questa regola è abbastanza scontato.

I paninari sono indubbiamente tra le bancarelle “più amate”, alzi la mano chi (anche a stomaco pieno), non si sia fatto catturare soprattutto dagli odori che si diffondono per le vie. 
Il panino delle bancarelle assume un tono spesso folkloristico, ma la caratteristica è probabilmente il suo sapore, praticamente uguale a prescindere dagli ingredienti.

 

Torrone (e leccornie varie)

Ecco a cosa ci riferiamo quando parliamo di tradizioni.

Per il licatese medio, magari non più giovanissimo, il torrone è qualcosa di irrinunciabile, segno tangibile che le feste di Maggio sono davvero iniziate.
Ma queste bancarelle riescono ad unire la passione di grandi e piccini, mettendo in bella vista prodotti che difficilmente passano inosservati.

 




 

Animali

L’incubo di ogni genitore, attrazione per ogni bambino.

Avete mai visto una famiglia passeggiare per le bancarelle senza un bambino che tiene in mano una busta trasparente con all’interno un pesce rosso?
Potrebbe anche succedere, magari non sarà un pesce rosso, ma ogni bambino tornerà a casa con il suo animaletto, tartaruga, coppia di pappagalli o criceto che sia.

 

 

Scarpe

Non potevamo che concludere con l’articolo più venduto delle feste di maggio: le scarpe.

Praticamente già finite 2 ore dopo l’arrivo delle bancarelle, le scarpe sono da sempre la bancarella di maggiore attrazione. 
Chi per il mare o per il calcetto, per camminare o per la cerimonia, le scarpe sono l’oggetto che tutti i licatesi compreranno durante le bancarelle.

 

 

 

[envira-gallery id=”4221″]

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *