blog

Ciao Ernesto. Con te se ne va un pezzo di storia

Per questo ricordarlo è importante.
Perché Ernesto Licata ha dato un contributo altissimo per la sua città.
Negli anni 60 ha condotto battaglie in favore di Licata; è il 1967 quando nasce il movimento per l’acqua, movimento guidato proprio da Ernesto.
Sono gli anni in cui i licatesi protestano seriamente non solo per la mancanza cronica dell’acqua, ma per avere una città migliore. È infatti anche grazie alla sua azione che si giunge allo “sciopero del voto”, quando la città, in segno di protesta, in massa diserta le urne.
Aspettative probabilmente deluse negli decenni successivi dalle classi politiche che si sono succedute; del resto siamo nella terra del Gattopardo, la terra dove “tutto deve cambiare perché tutto resti come prima”.




E forse anche per questo motivo, nel 1994, sostenuto dalla società civile, viene eletto sindaco di Licata. Sono le prime elezioni in cui i cittadini scelgono direttamente il Sindaco, durante la sua legislatura, è stato evidente e palpabile lo sviluppo culturale della città. Dalla riqualificazione di diverse zone ai numerosi eventi che hanno portato per le vie di Licata parecchie persone.
Ma era soprattutto una brava persona, questo è quello che emerge dalle parole dei tanti che lo hanno conosciuto e che gli hanno voluto bene.

Grazie ad Ernesto Licata la città ha conosciuto alti momenti di lotta e di crescita culturale.
Si è spento ieri all’età di 96 anni, oggi dalle 17:00 alle 19:00, presso la camera mortuaria La Sfinge sarà possibile rendergli l’estremo saluto.

 

(Fonte foto: Facebook)

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *