blog Chiese informazioni utili

Chiesa della Madonna di Pompei

Cosa visitare a Licata – Le informazioni sulla “Chiesa di Pompei”

Iniziamo dal nome; per i licatesi è semplicemente “Pompei”.
La chiesa deve invece il nome alla Madonna di Pompei, cui il santuario è dedicato.




La sua posizione elevata la rende visibile da diversi punti della città, dal piazzale è invece possibile godere di un panorama che sovrasta gran parte di Licata.

Situata sul monte Sant’Angelo, a poche centinaia di metri dal “Castello“, ricade in una delle più “attive” zone archeologiche di Licata. Diversi infatti sono stati i ritrovamenti di reperti e strutture in tutta l’aria; proprio a ridosso della chiesa della Madonna di Pompei “resistono” i resti di San Calogero, una chiesa rupestre di età Bizantina.

“Pompei” è stata edificata nel il XV secolo, piccola nelle dimensioni ha un’unica navata e un prospetto dalle linee semplici che richiamano la chiesa di Sant’Agostino. Al suo interno conserva un dipinto della Madonna del Rosario col Bambino e Santi, realizzato da Giovanni Cammarata nel 1987, un dipinto di San Domenico e uno di Santa Caterina (trafugato negli anni ’90).

La chiesa prima si chiamava “Santa Maria del soccorso”, era però conosciuta con il nome di “chiesa della Collura”; nel 1557 è stata acquisita dai padri domenicani, nel 1566 dai padri agostiniani.

L’intitolazione alla “Vergine di Pompei” avviene nel 1897, anno in cui la chiesa è stata restaurata.

Nonostante la strada per accedere alla chiesa sia particolarmente accidentata, vengono regolarmente celebrate le funzioni e diverse sono le persone che la raggiungono per godere del suo suggestivo panorama.

Per le foto ringraziamo (nell’ordine) Alessio, Roberta e Luca.

 
[envira-gallery id=”4221″]

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *